Il Ruggero II nella nuova metropolitana di Napoli

“Siamo rimasti letteralmente incantati dalla bellezza delle opere d’arte presenti nelle nuove stazioni della metropolitana di Napoli”. Unanime il commento degli studenti dell’Istituto “Ruggero II” di Ariano Irpino che nei giorni scorsi hanno visitato le “stazioni dell’arte”. Approfittando dell’orientamento universitario presso la struttura di Monte Sant’Angelo dell’ateneo partenopeo, gli studenti arianesi, terminate le attività d’aula, sono stati guidati nel sottosuolo napoletano alla scoperta delle stazioni che accolgono circa duecento opere di cento tra i più prestigiosi autori contemporanei. “E’ uno degli esempi più interessanti di museo decentrato e distribuito sull’intera area urbana – ha tenuto a precisare il dirigente scolastico dell’Istituto Superiore Ruggero II, prof. Francesco Caloia – un museo che non è spazio chiuso, luogo di concentrazione delle opere d’arte ma percorso espositivo aperto, per una fruizione dinamica del manufatto artistico”. Ancora una volta l’Istituto Ruggero II si muove sul territorio alla scoperta delle bellezze artistiche dando la possibilità ai suoi studenti di “fruire” del notevole patrimonio culturale che il nostro bel Paese possiede. “Forse il bello non potrà cambiare il mondo come affermava Dostoevskij – ha concluso il preside Caloia – ma sicuramente può migliorarlo”.

Commenti chiusi.